Giochi educativi

Ecco, ci mancava solo questa: Lucignolo diventa un videogioco (39,99€!!!):

Da Tgcom: “Ispirato al format televisivo più conosciuto dai giovani ecco il videogioco di Lucignolo. Il protagonista è un giornalista d’assalto a cui viene presentata una possibilità per emergere nel mondo dell’informazione: dovrà entrare nell’intrigante mondo notturno dei giovani e documentarlo, filmando, travestendosi e agendo come un vero paparazzo. Il giovane reporter, avrà a disposizione una rete di informatori, con la quale potrà realizzare reportage su situazioni particolarmente surreali, piccanti, trasgressive.”

Il prossimo passo? Gioca anche tu con “Soubrettine”. Da giovane ragazza di periferia puoi farti strada nel mondo dello spettacolo! Inizia portandoti a letto il parcheggiatore di Mediaset e, se sarai abbastanza brava, riuscirai ad arrivare sotto i tavoli a cui è seduta la gente che conta e ad ottenere un contratto! Certo, in tv la flessibilità è tutto. E tu, saprai metterti a 90°? Saprai battere la concorrenza delle altre aspiranti showgirls? E battere e basta?

O tempora, o mores!

Annunci
Published in: on febbraio 15, 2008 at 3:23 pm  Comments (7)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://venividiwc.wordpress.com/2008/02/15/giochi-educativi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Visto che perseveri coi tuoi latinetti: “nunc pede libero pulsanda tellus”. Scusa, ma è da quando ho felicemente fatto la conoscenza del tuo wc-blog che te lo volevo dire XD

  2. Soubrettine HAHAHUhahah!!!
    C’hai proprio ragione, dove andremo a finire di questo passo?!:|

  3. Posso farmi STRADA nel mondo dello spettacolo, wowowowow bello bellissimo! C’è l’opzione per battere appena fuori dai cancelli di Cologno Monzese o nei giardinetti di Milano 2? Dai dai dai speriamo!

  4. 😆 Bellissimo!!
    Chi mi traduce la frase di Luca? “Nunc pede libero eccetera”? No perché, oltre che di calcio, sono un’ignorante semi-totale anche di latino! 😐
    Comunque, figo! Fingere di essere un “giornalista” (notare virgolette) di Lucignolo, è il mio sogno proibito!

    OT per Luca il capo: Ho visto “Sogni e delitti” venerdì. Una mia amica gli dava 4, io gli darei un 6 tiratino… Buttandosi sul giallo, preferisco l’Allen di “Match point”, se proprio proprio. Ma resta il fatto che lo preferisco in versione comica… “Sogni e delitti” si lascia guardare, ma non è niente di GRANDE.

  5. @luca:eheh Figurati! Io è da quando ho iniziato il blog che speravo che qualcuno me lo dicesse!!!
    @sara:certo che c’è l’opzione, cosa credi? E’ un gioco realistico!!! 🙂
    @monia:Eccomi come sempre al tuo servizio, mia cara Monia. La frase significa letteralmente “Ora bisogna colpire la terra con piede libero”. E’ tratta da Orazio, Ode I, 37, ed è la continuazione del sottotitolo del mio blog, “Nunc est bibendum”. Il passo completo lo possiamo tradurre un po’ più liberamente con “Ora bisogna bere, ora bisogna danzare in modo sfrenato”. Si tratta della poesia scritta in occasione della morte di Cleopatra, che, evidentemente, ad Orazio non stava molto simpatica. Questi versi riprendono in realtà una poesia del lirico greco Alceo (VII-VI a.C., se non sbaglio), che diceva, per festeggiare la morte del tiranno della sua città: “Ora bisogna ubriacarsi e che uno beva anche controvoglia, poichè è morto Mirsilo.”
    Tutto chiaro? 🙂 Troppo pedante? Scusa, ma non mi capita praticamente mai di poter utilizzare nella vita qualche nozione appresa nei miei studi classici!!! 🙂
    Grazie per il giudizio sul film di Woody. Io ho visto Zelig, è un film strano, diverso dagli altri. E’ strutturato come un documentario su Leonard Zelig (interpretato da Woody stesso), un uomo camaleonte che assume aspetto simile alle persone con cui si trova a colloquiare, in modo da sentirsi sempre accettato. E’ interessante, anche se manca una cosa che io adoro nei suoi film: i dialoghi mai banali e sempre originali e sorprendenti.

  6. Oh, che bello. Ho imparato una cosa nuova! Grazie Maestro! 😀 Ora quando mamma brontolerà perché son “sempre davanti a quel pc” le dirò: ehi, guarda che c’ho imparato cose che a scuola non mi hanno mai insegnato! Tutto chiarissimo e nient’affatto pedante! 😉
    Sì, la storia di Zelig la so, più o meno conosco la trama di un po’ tutti i suoi film, da quando ho frequentato un corso di storia del cinema. Dovrò decidermi a vedere pure quello (peggio di “Sogni e delitti” non può essere 😛 )! In compenso ieri sera ho guardato I Tenenbaum: che carino!!! Non mi diceva granché prima, ma è bellino davvero…

  7. Non l’ho mai visto, però mi ha sempre incuriosito… Ora che ho il tuo giudizio positivo penso che lo guarderò… 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: