Manovra economica

La crisi economica alla fine è arrivata in Italia. Secondo il fuso orario di Berlusconi.

In realtà mica gli era sfuggita! “La crisi c’è, per non vederla avrei dovuto essere cieco!” Per negarla, invece, stronzo…

La finanziaria sarà dura. Il sospetto si era avuto quando Tremonti si era recato da Napolitano per fare il punto sui conti. Con un passamontagna.

Berlusconi: “E’ l’Europa che ci chiede una manovra finanziaria”. Fosse stato per lui avrebbe continuato a fare finta di niente.

Il premier però assicura che nella manovra non ci saranno tagli né tasse. Finalmente sconfiggeremo l’enorme credito pubblico italiano.

Berlusconi: “Le pensioni non verranno toccate”. Nemmeno dai pensionati.

Mentre lui tranquillizzava tutti, ha mandato Letta a dire che i sacrifici saranno pesanti. Dicendogli di spacciarsi per quello del Pd.

Letta: “Dobbiamo evitare il rischio Grecia”. Un duce che ci sta spezzando le reni ce l’abbiamo già.

Ecco alcuni contenuti della manovra:

Nonostante le polemiche, ci sarà il condono edilizio. Ma sarà accompagnato da una dura ramanzina.

Si rafforza la lotta all’evasione. Averla indebolita per due anni era solo una trappola.

Gli stipendi dei dipendenti pubblici resteranno bloccati fino al 2013. Anno di elezioni.

Verranno soppresse le quote annuali dei rimborsi ai partiti in caso di scioglimento anticipato del Parlamento. E che provino ora a far cadere il governo.

Diminuisce del 20% il rimborso elettorale ai partiti in base al numero di voti ricevuti. A Rifondazione stanno già iniziando la colletta.

Aumenteranno i controlli sugli invalidi, che verranno ritenuti falsi se riusciranno a sfuggire agli agenti.

Possibilità di diminuire o azzerare l’Irap per le nuove imprese al sud. Invariato il pizzo.

Si rafforza la lotta alle spese superflue: soppresso l’Istituto Superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro, ente divenuto inutile dopo la soppressione del lavoro stesso.

Dai tagli, esclusa all’ultimo la Presidenza del Consiglio. “Avete visto che avevo ragione?”

Tremonti: “La crisi economica può essere un’opportunità”. Un po’ come un terremoto.

“Da sola la manovra non basta a far risalire il Paese”, ha detto Emma Marcegaglia, in presenza della zavorra.

Berlusconi, infatti, era all’assemblea di Confindustria per spiegare le misure intraprese. Si è limitato ad un occhietto ed un movimento di gomito.

Berlusconi: “Per la prima volta c’è al governo un imprenditore, che cerca di governare l’Italia come faceva con le sue imprese”. Violando le leggi vigenti.

Berlusconi agli industriali: “Ho bisogno di essere aiutato”. Lo diceva anche Veronica.

Annunci
Published in: on maggio 27, 2010 at 8:15 pm  Comments (12)  

The URI to TrackBack this entry is: https://venividiwc.wordpress.com/2010/05/27/manovra-economica/trackback/

RSS feed for comments on this post.

12 commentiLascia un commento

  1. […] Vai alla fonte Condividi questo post: […]

  2. Quanta abbondanza! Bravo Luca.

  3. Quella della trappola è la mia preferita 😉

  4. Bravo Luca. Buono ed abbondante. Perdonata la tua lunga assenza. 😉

    ChaoLin Lingiù

  5. Bella come satira,non c’è che dire.

  6. Insomma, mi sembrate tutti dei bambini ai quali si toglie la marmellata dopo averne fatta un’indigestione e ai quali bisogna anche spiegare il perchè.
    – La crisi c’è e non è mai stata negata dal Governo.
    – Una ristrutturazione della spesa pubblica è obbligatoria e non procrastinabile.
    – Gli sprechi vanno eliminati, tutti, senza se e senza ma.
    – Tutti i settori dove ci sono degli sprechi, vanno ridimensionati.
    – Le sovvenzioni statali inutili vanno eliminate (bande musicali, centenario del fumetto, reduci della 1° guerra mondiale, studi sui fiori della Patagonia etc… e sono veramente tanti e assurdi)
    – Anche la ANM deve fare la sua parte, dato che da come si comportano non sono super-partes.
    – Le Province sono del tutto inutili, sono solo posti di lavoro clientelari, nepotistici e di sinistra.
    – Basta sostegni all’editoria e ai giornali. Se sono in grado di reggersi con le loro gambe va bene, altrimenti chiudano o si ridimensionino.
    – I Parlamenrari vanno almeno dimezzati ed eliminato l’80 % dei portaborse e dei vice e vice del vice.
    – Le autoblu solo al Governo, al Presidente della Repubblica e ai Presidenti di Regione.

    Insomma, quando ci sono soldi tutto va bene, ma quando di soldi non ce ne sono bisogna eliminare tutto il superfluo. Voi invece fate esattamente questo ragionamento: eliminiamo tutti gli sprechi, tranne i miei. Se abbiamo il deficit pubblico è proprio grazie a gentaglia che ha ragionato come voi per 60 anni al Governo, ma essendo della stessa pasta non ve ne rendete conto. Cercate almeno di stare zitti: Res magna tacere !

    • si d’accordo gli sprechi.. e come la mettiamo con gli affitti faraonici pagati per gli onorevoli soggiornanti a roma? Per intenderci gli affitti ai cavallari.. quelli degli ippodromi quelli che in 10/15 anni si pagtano l’acquisto degli immobili ..pagati dagli affitti del parlamentari?

    • Ma se fino al giorno prima Berlusconi sosteneva che la crisi non esisteva, che non si doveva dare ascolto a quanti dicevano il contrario, ora all’improvviso si accorge che esiste?
      Forse non sarebbe anche il caso di eliminare tutte le agevolazioni dei vari parlamentari?

    • “Gentaglia” chi non la pensa come voi; “coglioni” chi non la pensa come LUI, ma non ti pare di stare esagerando?! Che differenza c’è tra voi (uso volutamente il Voi) ed il duce?! Veniamo al discorso del risparmio e della crisi: per risparmiare sulla spesa pubblica, sono d’accordo sulla eliminazione delle province, anzi fossi io Tremonti (ma non potrò mai esserlo perchè io non avrei problemi di consensi elettorali!) raggrupperei i piccoli comuni viciniori perchè non hanno più motivo di esistere in quanto oggi ognuno ha la macchina e può spostarsi come e dove vuole (lo fa per fare shoping ai centri commerciali!)si eliminerebbero spese doppie, triple come il vigile urbano, il segretario comunale, il tecnico, gli operai e gli stradini…agli onorevoli ridurrei non DEL 10% lo stipendio (solo alcune voci!) ma darei loro IL 10%: con tutti gli aumenti che si sono dati!!… non so se questo è di sinistra o di destra, so solo che raddrizzerebbe l’economia italiana!!!

    • matteo said,mi sembra di vedere sotto il tuo nome,bonaiuti,capezzone,bondi,cicchitto,lupi,quagliariello tutti col paraocchi come gli asini.
      Studia il seguente mio ragionamento:
      I FATTI SONO FATTI ACCADUTI E FANNO LA STORIA-.GLI STUDIOSI CI SCRIVONO DEI LIBRI,E CHI VUOLE CONOSCERE LA STORIA,COMPRA I LIBRI E SE LI STUDIA.
      .FACCIO UN ESEMPIO :LA RESISTENZA E’ UN FATTO STORICO CHE HA ABBATTUTO
      LA DITTATURA FASCISTA DEL VENTENNIO,E HA RIDATO LA LIBERTA’ AGLIITALIANI.QUESTO PER DIRE CHE I FATTI ACCADUTI,POSSONO ESSERE PIU’ O MENO GRADITI,MA TALI RESTANO.TANTO PREMESSO ,PER DIRE CHE OGNUNO POSTA LE LORO IDEE,E IO NE COLGO UN
      RAGIONAMENTO GARBATO E CIVILE.LA
      DISCUSSIONE NASCE DALL’IMPROVVISA FINANZIARIA-SPUNTATA COME I FUNGHI-
      POSTA IN ESSERE DAL GOVERNO ATTUALE.DUNQUE IL TEMA DA SVOLGERE E’QUESTO.ED ALLORA SE DETTA FINANZIARIA ERA DOVUTA PER
      SALVARCI DALLA BANCAROTTA,SIA.MA L’INCAZZATURA PER QUANTO MI RIGUARDA,NON
      E’ LA FINANZIARIA,MA PERCHE’ ESSA VIENE SOLO OGGI,DOPO DUE ANNI DI GOVERNO
      DI DESTRA,CON IL LORO CAPO CHE
      DA DUE ANNI RIPETE :L’ITALIA NON E’ IN CRISI,L’ITALIA HA I CONTI HA
      POSTO,MAI TOCCHEREMO LE TASCHE DEGLI ITALIANI.IL TUTTO CONDITO IN SALSA
      PROPAGANDISTICA,NECESSARIA SOLO A SALVARE
      SOLO LUI DAI PROCESSI.E SI PERCHE’ IL FATTO QUOTIDIANO DA DUE ANNI NON
      E’ STATO GOVERNARE L’ITALIA,MA OCCUPARE IL PARLAMENTO PER FARLO LEGIFERARE
      CON LEGGI UTILI SOLO A LUI.E POI
      VENDERE CHIACCHIERE TUTTI I GIORNI PER PROMETTERE COSE IRREALIZZABILI,MA
      CHE SONO SERVITE A DISTOGLIERE L’ATTENZIONE DI QUELLI CHE LO
      VOTANO.\r\nPER ESEMPIO:E’ UN FATTO O NO CHE H
      A SBANDIERATO AI QUATTRO VENTI LA COSTRUZIONE DEL PONTE SULLO STRETTO DI
      MESSINA?_FAREMO IL PONTE! ED IL POPOLO BUE-CHE LO VOTA-AD ACCLAMARLO.ECCO
      SIGNORI SIMPA
      TIZZANTI DELLA DESTRA,CHE GIUDIZIO DATE DEL VOSTRO CAPO,CHE HA POSTULATO
      IL PONTE SULLO STRETTO,SAPENDO CHE ERA UNA BUGIA,VISTO CHE OGGI DEVE
      TROVARE 25 MILIARDI DI EURO PER SALVARSI?- PER DIFENDERE QUESTO
      IMBONITORE,I SUOI SIMPATIZZANTI,GRIDANO CONTRO PRODI.E’ VERO,PRODI
      ALL’INDOMANI DEL GIURAMENTO DEL SUO GOVERNO HA FATTO UNA FINANZIARIA
      PESANTISSIMA DI 30 MILIARDI DI EURO.MA CHIEDO A TUTTI GLI ATTACANTI DI
      PRODI,PENSATE DAVVERO CHE AD UN MESE DEL SUO INSEDIAMENTO ,ERA COSI
      STUPIDO DA INIMICARSI CHI L’AVEVA VOTATO? O ERA PERCHE’ L’EUROPA -CHE
      GIA’ LO AVEVA CHIESTO AL PRECEDENTE GOVERNO DEL BANANA-HA CHIESTO A PRODI
      DI METTERE A POSTO I CONTI,PER NON ESSRE CACCIATI FUORI DALL’EUROPA STESSA?\r\nMA PENSATE DAVVERO VOTANTI DELLA DESTRA,CHE LA SINISTRA E’
      OPPRESSIVA CON LE TASSE? ALLORA RIFLETTETE SULLA FINANZIARIA DI OGGI DI
      TREMONTI E PARAGONATELA A QUELLA DI PRODI.\r\nSAPETE COSA E’ IL DEBITO
      PUBBLICO-CRESCIUTO A DISMISURA-IN RAPPORTO CON IL PRODOTTO INTERNO LORDO?
      O PENSATE COME VI HA ABITUATO IL VOSTRO CAPO,CHE SE STATE BENE VOI E
      OGNUNO DI VOI SINGOLARMENTE,DEGLI ALTRI NON ME NE FREGA NULLA.SAPETE CHE
      SE NON SI RADDRIZZERANO I CONTI E PER ESSO IL DEBITO PUBBLICO,LO STATO
      FALLISCE,E VOSTRI SOLDI DIVENTERANNO CARTA STRACCIA.\r\nO IN QUESTA ITALIA
      CI DEVONO STARE SOLO I FORTI,I RICCHI,I FURBI,GLI INTRALLAZZISTI,I
      CORRUTTORI ED I CORROTTI, MENTRE I DISOCCUPATI , I PRECARI,I DEBOLI NON
      HANNO DIRITTI E DEVONO SOLO SUBIRE?\r\n carlo di figlia pignatello
      viareggio-mistretta

      Buon proseguimento

    • si …bravo , le province sono di sinistra…guarda caso ne avavano proposto ti toglierne sei , ma non si può ,la lega non vuole … non solo le mani ,ma anche la testa avete messo nella marmellata….

  7. CU FUTTI,FUTTI,U SIGNURI PIRDUNA TUTTI!
    questa espressione siciliana tradotta significa:fai quello che ti pare,imbroglia,di bugie,STRAFOTTI gli italiani creduloni,TANTO IL SIGNORE(SE C’E’)perdona tutti.
    Per le nefandezze che hanno fatto,questa specie di governanti,avessero un grammo di onorabilità,sarebbero dovuti andare già da tempo da Napolitano a rassegnare le dimissioni,e sparire dalla circolazione.
    carlo di difiglia pignatello viareggio-mistretta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: