Senza piombo?

Libia, l’Onu approva la risoluzione numero 1973. La prima crisi petrolifera non si scorda mai.

Convocato a Palazzo Chigi un Consiglio dei Ministri straordinario. In quanto non si parlerà di Giustizia.

Per Bersani, l’intervento in Libia è perfettamente legale. Per questo il governo era tanto titubante.

Casini attacca Gheddafi. Hanno un ex in comune.

La Russa: “I nostri caccia pronti in 15 minuti”. Al sangue.

Frattini: “Bisogna far comprendere a Gheddafi che deve lasciare”. Magari con un esempio.

Per i raid sono già stati spesi centinaia di milioni di dollari. Ma si tratta di un buon investimento.

Gli aerei italiani hanno già raggiunto l’obiettivo stabilito. Far vedere che partecipiamo anche noi.

Un F15 americano si è schiantato al suolo durante la missione. Trovando un nuovo giacimento.

Il regime: “Saranno distribuite nelle prossime ore armi a un milione di persone, uomini e donne, in tutto il Paese”. Sperando che lo confondano col Texas.

All’ambasciata libica a New York è stata tolta la bandiera verde della Libia del regime. Ed è stata aggiunta una stella.

Obama: “Gheddafi potrebbe cercare di temporeggiare”. Il Cunctator del gas.

Alcuni pirati avrebbero sequestrato nel Mediterraneo una petroliera battente bandiera della Libia. Sospetto il Jolly Roger a sei tibie.

Numerosi esponenti libici vorrebbero che l’Italia riconoscesse il Consiglio Transitorio di Bengasi. “Sicuri che dall’altra parte del vetro non ci possano vedere?”

Forze fedeli al rais hanno sequestrato il rimorchiatore Asso22, vinto dall’armatore con un memorabile bluff a poker.

Comandante Gb: “Forze aeree libiche distrutte”. Ma possono sempre dirottare i nostri.

Berlusconi: “Le armi libiche non possono raggiungere l’Italia”. In barba al diritto di recesso.

Frattini: “La nostra intelligence e le forze di polizia fanno un lavoro straordinario”. Soprattutto rispetto ai fondi.

Il Ministro vuole che l’Europa condivida i problemi dovuti all’immigrazione libica: che si prendano un po’ di leghisti straparlanti anche loro.

I rappresentanti del Consiglio nazionale transitorio di Bengasi affermano che il futuro della Libia sarà laico e democratico. Il che invertirebbe il flusso delle migrazioni.

Avvenire suggerisce al Governo “di evitare in futuro abbracci interessati e imbarazzanti con i leader che opprimono i propri popoli”. La Chiesa è sempre stata contraria all’autoerotismo.

Alcuni sostenitori di Gheddafi hanno aggredito Ban Ki-moon al Cairo. Nessuno lo ha aiutato, in assenza di un’apposita risoluzione.

Vacanze scolastiche

Approvata la riforma Gelmini. Prevede un codice etico contro i conflitti di interessi e divieto di proseguire l’attività oltre i 70 anni. Con un tale bagaglio di esperienza e relazioni è doveroso servire il paese.

I rettori potranno restare in carica massimo sei anni e saranno sfiduciabili. I ricercatori potranno avere contratti per massimo sei anni e saranno sfiduciati.

I bilanci dovranno rispondere a criteri di trasparenza. Una ferma risposta a chi accusa il governo di trattare le Università come le aziende.

Le risorse saranno assegnate in base alla qualità della didattica e della ricerca. Se è buona, vuol dire che si può tagliare ancora un po’.

Alla prima occasione, il neonato Terzo Polo non riesce a trovare una posizione comune. Il Pd apprezza l’apertura.

Secondo il Quirinale ci sarebbero contraddizioni nella riforma del Ministro Gelmini. Per esempio, tra Ministro e Gelmini.

Giovani in piazza a Roma: ormai si parla così tanto dei possibili problemi di ordine pubblico, che non mi ricordo nemmeno di chi è il concerto.

Ricercatori e precari per le strade e nelle piazze. Come previsto dalla riforma.

Nelle proteste dei giorni precedenti, Babbo Natale e la Costituzione. Ma Berlusconi non crede in nessuno dei due.

Commercianti preoccupati per le manifestazioni. Con tutte quelle forze dell’ordine in giro, dovranno fare gli scontrini.

Fini: “Bisogna isolare i violenti”. Abbandonandone il partito.

Gelmini: “Milioni di studenti sono a casa a studiare”. Ne approfittano finché possono.

Alcuni rappresentanti del sindacato fermano le auto per leggere la Costituzione. Gli automobilisti ricambiano recitando il calendario.

A Torino, gli studenti manifestano vestiti da garibaldini. La Lega parla di inaccettabile provocazione.

Esponenti della maggioranza cercano di incendiare il clima tra forze dell’ordine e studenti. L’obiettivo è fare dimenticare che il governo coi suoi tagli è un nemico comune.

Gasparri: “Genitori, le manifestazioni sono frequentate da potenziali assassini”. E occhio alle cene di Natale.

“Delira per sviare l’attenzione dal merito della riforma”, ha detto Ferrero di Gasparri, sopravvalutandolo.

Secondo Belisario, Gasparri vuole incendiare il clima. Ma lui si difende, dando la colpa al buco dell’ozono.

Orlando (Pd): “Gasparri gioca col fuoco”. Il fascino della novità.

La Camera dei Lordi

Nel suo discorso alla vigilia del voto, Berlusconi si è richiamato allo spirito della Costituzione. Dopo averne nascosto il corpo.

Il premier ai parlamentari: “Non servono personalismi. Lasciate fare a me”.

“Se avremo la fiducia apriremo la porta ai moderati”. Così finalmente potranno uscire.

Nei discorsi di Berlusconi ci sono così tante promesse che non verranno mantenute, da renderli più adatti al Transatlantico.

Nel suo intervento, il premier non ha mai parlato delle condizioni reali del Paese. E’ in prognosi riservata.

Berlusconi invita i finiani a non rompere l’unità dei moderati. Che graziosa metafora!

Il giorno del voto, è partito guadagnandosi la fiducia dei senatori. La base di tutte le truffe agli anziani.

Quando Di Pietro ha preso la parola, il premier ha lasciato l’aula. Voleva che il suo voto rimanesse una sorpresa.

Camera, Berlusconi non va sotto. Finché si trova nei confini del Paese, è lui il maschio dominante.

Ho capito che era riuscito convincere alcuni deputati dell’opposizione a votare per lui quando ho visto che la seduta era presieduta da Iva Zanicchi.

I bookmaker davano però favorita la sfiducia. Non sono abituati al calciomercato a partita in corso.

Maria Grazia Siquilini (Fli): “Andrò in bagno prima della chiamata in aula, mi guarderò allo specchio e deciderò”. Ha deciso che i soldi per le plastica le servivano proprio.

(e poi fare certe porcate davanti allo specchio può essere eccitante)

Scilipoti (Idv): “Scelta dolorosa e traumatica, ma rivoluzionaria”. L’attaccamento alla poltrona e gli interessi personali entrano finalmente in politica.

La Polidori sarebbe stata convinta in cambio della garanzia di favorire il Cepu. Le hanno fatto leggere la riforma Gelmini.

Calearo, eletto col Pd, ha votato per Berlusconi. Rimanendo coerente.

D’Alema: “Si è raggiunto il livello più basso di degrado della storia della Repubblica”. La classica intervista al precedente detentore del record.

Gasparri rivolge il dito medio a Fini. Mostrando tutta la sua virtù.

Alcuni deputati finiani hanno deciso di tornare al Pdl. L’Italia deve essere il vitello grasso.

Subito dopo la fiducia a Berlusconi, impennata in Borsa per il titolo Mediaset. Gli speculatori comunisti farebbero di tutto pur di far credere che in Italia ci sia un conflitto di interessi.

L’esito del voto ha provocato, a causa di scontri nelle strade di Roma, alte colonne di fumo. Seconde solo a quelle degli angeli.

Vespa in studio col plastico di Montecitorio. Mentre un criminologo spiegava l’esito del voto.

P3

I membri di un’associazione a delinquere si riunivano a casa di Verdini. Uno dei coordinatori.

Ci fu il tentativo di screditare Caldoro a favore di Cosentino con una storia di trans e Camorra. Cioè di dipingerlo come Cosentino, con l’aggiunta dei trans.

Indagato anche dell’Utri: un altro passo sulla via che porta all’eroismo.

(Dell’Utri sosterrà che nemmeno quest’associazione a delinquere esiste. Dev’essere anche membro del Fight club)

Anm: “Queste vicende danno un quadro di inquinamento preoccupante”. Verdini suggerisce l’eolico.

I Centristi. “Siamo garantisti, ma l’incompatibilità tra un delicato ruolo di governo e il coinvolgimento in un’inchiesta giudiziaria è evidente a tutti”. Poi continuano la trattativa con Berlusconi.

Granata: “Per i vertici del Pdl la questione morale non esiste”. Ma solo in quanto non esiste la morale stessa.

Berlusconi: ”Si tratta solo di quattro pensionati sfigati”. Se sono riusciti ad avere la pensione, devono avere agganci molto in alto.

Berlusconi: ”Chi vota la sfiducia a Cosentino è fuori dal Pdl”. E deve trovarsi un altro clan.

Chi afferma che con la legge bavaglio indagini come queste sarebbero molto più complicate, sbaglia. Confondendo l’effetto con la causa.

Lega ed Udc

Bossi: “La gente ride dell’Udc”. Trovato punto in comune per avviare il dialogo.

Published in: on febbraio 7, 2010 at 1:15 PM  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , , , ,

Silenzio assenso

La Camera approva il legittimo impedimento. I voti a favore sono stati 316, quelli contrari 239. L’Udc si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

Binetti: “Lascio il Pd”

Binetti: ” Il Pd si è avviato verso il fallimento”. Quindi il suo compito all’interno del partito è finito.

“Io ho chiesto di sapere, ma le risposte ancora non mi sono state date”. E sappiamo che lei senza certezze assolute non crede in niente.

“Mi auguro davvero che Francesco Rutelli e Pierferdinando Casini si mettano insieme”, ha dichiarato infine, flagellandosi subito dopo per punire l’ambiguità della frase.

Corteggiamento

Bersani e Berlusconi incontrano in rapida successione Casini, proponendogli accordi per le regionali. A Roma non si vedeva un politico corteggiare così tanto un uomo dall’ultimo video di Marrazzo!

Partito dell’altra Nazione

Pierferdinando Casini lancia il nuovo Partito della Nazione. Naturalmente la nazione in questione è il Vaticano.

Published in: on aprile 9, 2009 at 10:59 PM  Comments (3)  
Tags: , , , , , ,

Il programma di Silvio

A meno di due settimane dal voto, i candidati hanno ormai esposto agli elettori i loro programmi. Ecco, da quanto ho capito dai suoi discorsi, i punti principali del programma di Berlusconi:

  1. Veltroni è comunista e tutto il Pd è pieno di comunisti
  2. Non votate Storace o Casini perchè è un voto inutile
  3. Stiamo attenti ai brogli, la sinistra è maestra in queste cose
  4. Veltroni mi ha copiato il programma
  5. Non accetto il faccia a faccia, ma se lo facessimo vincerei di brutto
  6. Ho pronta una cordata per rilevare Alitalia, ma per scoprire i dettagli dovete votarmi
  7. Veltroni rappresenta il vecchio, perchè è in politica da anni
  8. Nei sondaggi siamo avanti di 10 punti
  9. Problemi col precariato? Sposa un milionario!
  10. Mi sono battuto perchè Biagi rimanesse in Rai
Published in: on aprile 1, 2008 at 7:42 PM  Comments (6)  
Tags: , , , , , , ,