Oscar per la pace

Trailer di un film su Maometto causa morti e feriti. Non oso immaginare alla prima!

Film contro l’Islam prodotto negli Usa provoca una rivolta in Libia. È la teoria degli invasati comunicanti.

Obama condanna fermamente le violenze: “Così favorite Romney!”

Gli Stati Uniti hanno deciso l’evacuazione del personale diplomatico. E l’invio di quello irascibile.

Hillary Clinton: “La violenza non onora la religione”. Ma spesso accade il contrario.

“Film disgustoso e riprovevole”. Ora ne seguirà uno già visto.

Il produttore non si pente dei contenuti. Forse un po’ della campagna pubblicitaria.

L’autore della pellicola: “L’Islam è un cancro”. Ho letto che avrebbe avuto una settimana difficile.

(dopo le vignette danesi ed il film prodotto negli Usa, Calderoli è pronto a rilanciare con un musical)

Casini: “Il film su Maometto è uno schifo”. Il protagonista ha più di una moglie.

Il Papa cerca un nuovo maggiordomo. Ma dovrà aspettare le elezioni di primavera.

Primarie Pd, la parola d’ordine di Renzi è “Adesso”. È tipica dei bambini che fanno i capricci.

Il logo che ha scelto è invece molto simile a quello di Franceschini per le primarie 2009. Ed aspettate di vedere il risultato.

Vendola vuole sposarsi. È strano sentire un politico deciso a rinunciare ad un suo privilegio.

Il grillino Favia: “Nel nostro movimento non c’è democrazia”. La replica: “Vostro un cazzo”.

Moglie di dell’Utri indagata per riciclaggio. I soldi sporchi si lavano in famiglia.

La signora dell’Utri avrebbe fatto sparire 14 milioni. “Te l’ho detto di controllare le tasche prima di lavarmi i pantaloni”.

Il 27% delle italiane dice di aver fatto sesso in un posto pubblico. E per ottenerne uno?

Fede: “Le prostitute guadagnano più di me”. Ma almeno fa piacere quando aprono bocca.

A quanto dice, Sabina Began avrebbe perso il figlio di Berlusconi. Ma non sa su chi giurarlo.

Finita la storia tra Barbara Berlusconi e Pato: “Riprenditi lo spazzolino e il Voltaren”.

Scandalo Lazio, Polverini: “Non sono disposta a pagare le colpe di altri”. Quello è compito dei contribuenti.

Giuliano Ferrara ricoverato al Gemelli dopo un malore. Ha tutti i valori sballati.

È morto il cane della regina Elisabetta. Carlo guadagna una posizione per la successione.

Lapo Elkann è l’uomo più elegante dell’anno. Almeno secondo la rivista Vanity Fail.

Miss Italia, nella giuria anche Federica Pellegrini. Ormai è abituata a vedere vincere altre ragazze in costume.

La Salerno Reggio Calabria compie 50 anni. Ma ne ha ancora di strada da fare.

Sollecito: “Mi chiesero di incastrare Amanda”. Quella fu un’orgia davvero memorabile.

La Grecia potrebbe chiedere alla Germania i danni di guerra causati dall’occupazione nazista. O almeno di porvi fine.

Roma, Alessandra Mussolini rischia di cadere in una voragine. Poi il pifferaio ha smesso di suonare.

Fabio Volo ospite del Festival della Filosofia. Vogliono vedere come la prendiamo.

Corretto chirurgicamente il difetto agli occhi di Balotelli. “Sono nero???”

Università, al via i test di Medicina. Comincerei con l’escludere quelli che si dimenticano la penna nel compito.

Un antico papiro rivela che Gesù era sposato. Iniziò la carriera guarendo mal di testa.

Soldatessa inglese partorisce in Afghanistan. “E questi me li chiamate rinforzi?”

Annunci

Titolo ingannevole

Gabriele Muccino si prepara a girare il sequel de “L’ultimo Bacio”. Il film si intitolerà: “Era il penultimo”.

Published in: on gennaio 17, 2009 at 12:27 am  Comments (5)  
Tags: , , , , , , , ,

L’allenatore nel pallone 2

L’ho fatto. Sono andato a vederlo. Domenica. E solo oggi ho trovato la forza di parlarvene… L’unico trucco possibile è andare lì aspettandosi il peggio. E non si va lontani dal vero.

Il film è spesso banale, ripetitivo, prevedibile. Gli spunti divertenti si possono contare sulle dita della mano di un incauto napoletano la mattina dell’1 gennaio. Due le cose più tristi: la prima è quando si cerca di riprendere scene memorabili del primo, riproponendole con leggere modifiche. I risultati sono a dir poco imbarazzanti, come nell’inguardabile finale, dove il mitico “Mi avete preso per un coglione” diventa “Non mi prendete per il culo” (o qualcosa di affine) e dove al posto dei gemelli baffuti ci sono i loro figli… La seconda riguarda la diffusa sensazione che quello non sia il vulcanico Oronzo Canà, ma nonno Libero di Un medico in famiglia. Quando abbraccia il nipote (Oronzino… Va bhè…) con gli occhi lucidi, è venuto da piangere anche a me, ma vi assicuro che non era commozione.

Passiamo al capitolo “calci-attori”. Ripeto: la loro presenza ci sta in un film del genere, ma devono fare solo i calciatori. Se, per dare un ruolo maggiore a Totti, Buffon e Del Piero ci si inventa un processo in sogno, in cui Alex fa il giudice, Gigi l’accusa e il Pupone la difesa… “Memorabile” una “battuta” di Totti: quando Oronzo si lamenta della sua scarsa efficacia come avvocato difensore, lui dice: “Ma io so’ attaccante”… Rabbrividiamo.

Le cose più apprezzabili? Le parti ambientate nello studio di Sky, abbastanza verosimili (come lo fu quella ambientata al Processo di Biscardi nell’1) e le prestazioni di Mughini e Mazzone, che battono di gran lunga la Falchi (e non sono stupito), la cui presenza, a mio parere, non è solo inutile, ma dannosa. Da apprezzare anche la ragazza che interpreta Mira, la domestica di casa Canà (altre scene tristi sono quella in cui viene proposto il gioco di parole tra Mira e Mara, la moglie di Canà e quella in cui viene riproposto, ennesimo autoplagio, quello tra Mara Canà e lo stadio omonimo…).

Insomma, io ho dovuto vederlo, lo dovevo a quel capolavoro che è il primo, ma almeno voi salvatevi!!!!

Published in: on gennaio 17, 2008 at 12:43 pm  Comments (10)  
Tags: , , , , ,

Aiuto!

Ho paura. Davvero. Del caro-petrolio? No. Del maltempo sul nord Italia? No. Dell’incomunicabilità, che spinge l’uomo a isolarsi ed a chiudersi in se stesso? Ma va! Non so nemmeno che cosa vuol dire! E allora? Ho paura dell’imminente uscita de “L’allenatore nel pallone 2” (11/1). Il primo è un capolavoro assoluto. Forse con “Il ragazzo di campagna” e “Viuuulentemente mia” occupa il podio dei capolavoro assoluti del cinema italiano (avete capito bene, non ho detto del cinema trash, ma di tutto!!!). Ora esce il 2… Che fare? Quando è uscito il secondo capitolo di “Eccezzziunale veramente” non me la sono sentita di affrontarlo al cinema. L’ho visto mesi dopo su Sky, aspettandomi il peggio e non andando lontano dal vero. E ora che si fa? Cavolo… E se è bruttissimo? Già la presenza di Anna Falchi mi infastidisce e non poco…  L’avete visto Lino Banfi nelle vesti di Oronzo Canà a Guida al campionato nel mese di dicembre? Io sì, e mi veniva da piangere… Perchè? Ma soprattutto peeeerchèèèè? Voi che fate? Se amate il primo quanto lo amo io vi starete ponendo il problema da mesi… Coi miei amici abbiamo deciso che dobbiamo essere forti, andarlo a vedere facendoci coraggio a vicenda… Sarà un’ardua prova… Se non dovessimo risentirci è perchè non ce l’ho fatta… Sappiate che vi ho voluto bene…

Published in: on gennaio 4, 2008 at 3:34 pm  Comments (4)  
Tags: , , ,