Fidanzamento riparatore

Berlusconi avrebbe fatto sesso a pagamento con Ruby sapendo che era minorenne. Almeno a quanto si apprende dal test del luminol sulla carta d’identità della ragazza.

Il cellulare di Ruby risulta ad Arcore anche per tre giorni consecutivi. Ma solo perché quella volta Berlusconi non era riuscito a ripararglielo subito.

Ghedini dichiara che non ci fu sesso tra Berlusconi e Ruby. Difendendo la tesi dell’amore vero.

La difesa sostiene l’incompetenza territoriale della procura di Milano. Che passerà dunque l’inchiesta a quella di Sodoma.

Ghedini: “La competenza è della procura di Monza”. L’avevo intuito dai copertoni bruciati.

Alle feste del premier le ragazze si travestono da sexy infermiere o porno poliziotte. Ma le più eccitanti per lui erano quelle travestite da elettrici.

Secondo Berlusconi, per i Pm essere ospiti del Presidente del Consiglio è di per sé un grave indizio di reato. In effetti insospettisce la zoppia all’uscita.

Berlusconi: “Questa volta è stato superato ogni limite”. Tranne quello della maggiore età.

“E’ inaccettabile che si facciano perquisizioni a persone nelle loro case alle 7 di mattina”. Quando sono appena tornate stanche dal lavoro.

“Considererei pagare una donna per fare sesso degradante per la mia dignità”. Non credevo che avrebbe potuto rendere maschilista anche la lotta alla prostituzione.

Berlusconi sostiene di avere una fidanzata. Ma non riuscirà ad impietosirci.

Indagato anche Lele Mora: “Vendo artisti, non puttane”. Ehi, qui nessuno sta cercando di sminuire la poesia di un pompino ben fatto.

“Vendo artisti, non puttane”??? E’ evidente che non ha studiato marketing.

Palla in buca…

Discussioni negli Stati Uniti: il presidente Obama preferisce sempre di più il golf a scapito del basket.
“In fondo si tratta solo di divertirsi centrando un buco, ognuno sceglie le modalità che gli sono più consone!”, ha sentenziato il premier Berlusconi.

Sicurezza

Un’aspirante attrice, Michaele Salahi, in compagnia del marito, superati senza problemi tutti i controlli, si è imbucata ad un party nella Casa Bianca, facendosi addirittura fotografare col vicepresidente Biden o mentre stringeva la mano ad Obama. Sconcerto espresso dalla sicurezza del premier Berlusconi: “Noi non permetteremmo mai che un’aspirante attrice si infiltri a Palazzo Grazioli o a Villa Certosa. Con il marito”.

Habemus Papi

Copertina2

E’ finalmente pronto il mio nuovo libro, Habemus Papi, di cui vedete la copertina. E’ un testo contenuto nell’estensione (48 pp. formato 10×15, ma soprattutto nel prezzo, soli 3€! Si può richiedere nelle vostre libreire di fiducia, oppure acquistare sul sito della casa editrice, che è la Edizioni Cento Autori: http://www.centoautori.it/Home.aspx
Insomma, se avete 3€ e non sapete cosa farci, vi sto solo fornendo un’idea!!! E se volete spargere la voce e farmi un po’ di pubblicità siete i benvenuti!

Coming soon…

Copertina

Scoperte archeologiche

Grandi scoperte archeologiche nella Domus Aurea, residenza dell’imperatore Nerone: una sola rotante, che imitava il movimento della terra ed un letto grande, dono di Putin.

Ambiente hot

Grande scalpore per il discorso di Berlusconi al vertice sul clima, davanti all’assemblea generale dell’Onu. Il presidente del consiglio si è detto favorevole al surriscaldamento della terra, perché grazie ad esso le donne si coprono sempre meno.

Chi va con lo zoppo…

Una delle fanciulle il cui nome è venuto fuori nell’inchiesta sulle feste a Palazzo Grazioli, Graziana Capone, in un’intervista a Novella 2000 ha confermato la sua “amicizia” col premier, ha dichiarato che lei potrebbe essere la nuova Veronica e ha paragonato Berlusconi a Gesù, che dice “Lasciate che i fanciulli vengano a me”, per la sua abitudine a circondarsi di giovani (avete capito bene, non a Michael Jackson, ma a Gesù). In serata ha ritrattato, dicendo che le sue parole sono state travisate, confermando in questo modo di aver ampiamente frequentato il premier, tanto da farne proprie le abitudini.

Highlander

Annullato il vertice in Sardegna tra i figli di Berlusconi per l’eredità del padre. “Per un attimo ci eravamo dimenticati della sua immortalità”.

Sovraffollamento

Lo Stato italiano è stato condannato a risarcire con 1000 euro i danni morali subiti da un detenuto bosniaco a causa di una cella sovraffollata.
Il premier italiano sarà presto condannato a risarcire i danni morali subiti dalla sua consorte a causa di un matrimonio sovraffollato.