White metal

Attentati in Norvegia, si pensa subito alla pista islamica. Seguendo la procedura.

Gran parte del centro di Oslo è stato immediatamente evacuato. Come ogni sera dopo le 17.

Arrestato l’attentatore, si chiama Anders Behring Breivik: che fortuna aver iniziato ad indagare seguendo l’ordine alfabetico.

Il folle assassino è dunque un norvegese. Ma si cerca ancora una spiegazione più confortante.

Bianco, alto un metro e novanta, dall’aspetto decisamente nordico. Questo è l’identikit della nuova generazione di attentatori islamici.

Il colpevole è celibe, vicino agli ambienti di estrema destra e fondamentalista cristiano. Ci sarà presto bisogno di un nuovo conclave.

(alto, biondo, celibe e ultraconservatore: il poster dell’attentatore norvegese sul prossimo numero di Cioheil)

L’attentatore è un fondamentalista cristiano di 32 anni. Ancora un anno e sarebbe stato lui a morire per i nostri peccati.

(in realtà ha voluto solo avvicinare molti norvegesi a Dio)

Alcuni testimoni sostengono che l’assassino non sarebbe stato solo. O forse era semplicemente trino.

L’uomo invece ha dichiarato più volte di aver agito da solo. Poi il gallo ha cantato.

Un esperto: “Il fondamentalismo cristiano estremo può degenerare in violenza”. E la psicologia da due soldi in un libro di Fabio Volo.

Anders Behring Breivik era membro di un blog neonazista svedese. Sotto accusa i moderatori.

L’uomo possedeva una fattoria a 150 Km da Oslo. Il mulino ariano.

In quel posto gestiva un’azienda agricola biologica. Non voleva essere preceduto dalle cattive abitudini alimentari.

Multiculturalismo, marxismo, Islam: sono questi gli obiettivi contro cui si scagliava. E non poteva solo trasferirsi da noi?

L’assassino ce l’aveva con l’atteggiamento del governo verso gli Islamici. Temeva potessero compiere qualche attentato.

Vestito da poliziotto, ha iniziato a sparare su numerosi ragazzi. Pare che lì sia vietato.

Ora starebbe collaborando con le forze dell’ordine. Dopo aver brillantemente superato i test psicoattitudinali.

Subito prima dell’attentato, ha pubblicato su internet un memoriale di 1500 pagine, che svela molto sulla sua personalità. Per esempio, soffriva di grafomania.

Il Papa: “Abbandonare le vie dell’odio”. Sembra sia l’ora di punta.

Sport estremi

Tragico epilogo ai campionati del mondo di sauna in Finlandia, la sfida a chi resiste di più a oltre 110 gradi di temperatura, con in palio un posto alla Thyssen Krupp.

Entrambi i finalisti sono stati portati all’ospedale, uno di loro, il partecipante dalla Russia, è deceduto. Toccherà consultare il regolamento.

La polizia ha aperto un’inchiesta per capire cosa sia successo. Anche se si esclude il delitto passionale.

Appena aperte le porte del gabbiotto i due finalisti sono stramazzati a terra. Certo, dev’essere stato un colpo d’aria.

I partecipanti si sono tutti presentati con un certificato medico. Ma senza la perizia psichiatrica.

Grecia in fiamme

Sciopero generale in Grecia. Angeletti e Bonanni parlano di strane usanze dei sindacati locali.

Alcuni manifestanti hanno incendiato con bottiglie molotov la filiale della Marfin Egnatia Bank.La polizia ha risposto con lanci di lacrimogeni e di bozze delle misure di austerity previste dal governo greco.

Tre persone sono morte soffocate. E dove, se non in una banca?

Le altre banche avevano chiuso le filiali, prevedendo incidenti. Quelli della Marfin sembreranno decisamente meno credibili nel proporre investimenti a lungo termine.

Per calmare il dissenso, Papandreou spera che arrivino presto i fondi europei. Con cui comprerà 3 televisioni.

Terremoto ad Haiti

Grave terremoto ad Haiti, crollati moltissimi edifici. Danni per decine di dollari.

Il sisma ha ucciso più di cento mila abitanti, meritandosi la cittadinanza onoraria di Rosarno.

Distrutta buona parte della capitale Port-au-Prince, compresi i 2 trattini del nome.

Il ciclista Lance Armstrong dona 250 mila dollari. Rifiutata invece la sua donazione di medicinali.

Su Facebook nasce il gruppo “Crepate terremotati”. Schifani: “Ma non dice nulla contro Berlusconi, vero?”

Madonna ha annunciato di aver donato 250mila dollari per aiutare la popolazione di Haiti, ma di preferire l’anonimato.

Per il console generale haitiano a San Paolo, la colpa del terremoto è del voodoo. “I nostri africani, a forza di darci dentro con il voodoo, hanno fatto questo disastro”, ha dichiarato, lamentandosi della loro credulità.

Tiger Woods offre due milioni di euro per Haiti. Il governo: “Daccene 2,5 e affare fatto”.

La Figc ha annunciato che “su tutti i campi di calcio verrà osservato un minuto di silenzio”. Poi potranno riprendere i cori razzisti.

Continuano gli aggiornamenti sulla situazione dei morti: “3 Canadesi, 3 Francesi, 1 Italiano, 1 Statunitense. Più un bel po’ di negri”.

La portaerei Usa ‘Carl Vinson’ con mille soldati e 19 elicotteri è arrivata ad Haiti. Il generale, appena sbarcato: “Allora, dove sono i pozzi da difendere?”

Import export

Dopo la strage di militari italiani a Kabul, Umberto Bossi si è augurato che tutti i soldati possano tornare a casa entro Natale, anche perché “è difficilissimo portare a casa degli altri la democrazia”. E’ vero, già ultimamente facciamo fatica a mantenerla qui da noi…

Soliti stratagemmi elettorali

Recatosi a Viareggio dopo l’esplosione del treno merci, Berlusconi ha annunciato che il G8 non si svolgerà più a L’Aquila, ma nella città Toscana.